Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

100autori.it - Centoautori del cinema italiano

100autori

Come iscriversi all'Associazione

La procedura per iscriversi è molto semplice, basta compilare ed inviare uno dei due moduli che troverete nella sezione iscrizioni e pagare la quota associativa annuale.

Cerca nel sito

100autori network

Bandi e Workshop

31 Luglio 2018

Bando per il sostegno della produzione di opere cinematografiche e audiovisive destinato ad imprese con sede in Emilia-Romagna - anno 2018

Bando per il sostegno della produzione di opere cinematografiche e audiovisive destinato ad imprese con sede in Emilia-Romagna - anno 2018 Sul Burert n. 49 del 8 marzo 2018 è stato pubblicato il bando per la concessione di contributi ad imprese con sede in Emilia-Romagna che realizzano opere cinematografiche e audiovisive sul territorio regionale. Obiettivi generali La Regione Emilia-Romagna riconosce il settore cinematografico e audiovisivo come fattore strategico per lo sviluppo economico, culturale e turistico del territorio, in grado di generare ricadute economiche interne, stimolare la crescita occupazionale e valorizzare il territorio in termini di flussi turistici. A tal fine, attraverso la concessione di contributi in regime “de minimis”, intende supportare la produzione di opere cinematografiche e audiovisive culturali realizzate sul territorio regionale da imprese con sede in Emilia-Romagna. Beneficiari Possono presentare i progetti e, conseguentemente, essere beneficiarie del contributo regionale, le imprese di produzione cinematografica e audiovisiva con sede legale in Emilia-Romagna, o con unità operativa attiva sul territorio regionale da almeno 12 mesi, con codice Ateco primario o secondario 59.11.00. L’impresa beneficiaria del contributo può essere o produttore unico o coproduttore di maggioranza del progetto o produttore esecutivo; il tutto nel rispetto di accordi e rapporti specifici dettagliati meglio nel bando. Ciascuna impresa può presentare al massimo due diverse domande di contributo per due diversi progetti, a valere sul bando. Progetti ammissibili L’intervento regionale, ai sensi dell’art. 10 della L.R. n. 20/2014, è finalizzato alla concessione di contributi per la produzione (pre-produzione, riprese/lavorazione, post-produzione) sul territorio dell’Emilia-Romagna delle seguenti opere audiovisive: – Opere cinematografiche di lungometraggio; – Opere televisive; – Opere web; – Documentari; – Cortometraggi. I progetti ammissibili devono realizzare sul territorio regionale non meno del 30% dei giorni di ripresa totali oppure sostenere in regione almeno il 30% dei costi “sotto la linea”. Non sono ammessi progetti con costi ammissibili inferiori a 15.000,00 euro. Avvio e termine L’inizio delle attività sul territorio regionale dovrà avvenire nel periodo compreso tra la data di presentazione della domanda di contributo e le seguenti date: – 31/07/2018, per i progetti presentati nella prima sessione di valutazione; – 30/11/2018, per i progetti presentati nella seconda sessione di valutazione Il termine ultimo per la conclusione del progetto è fissato al 31 dicembre 2019, salvo la concessione di motivate proroghe. Risorse disponibili Le risorse disponibili ammontano a Euro 800.000,00 (400.000,00 euro per ognuna delle due sessioni). L’entità del contributo sarà determinata sulla base del punteggio ottenuto dal progetto, nella misura compresa tra il 35 ed il 50% delle spese ammissibili. Il tetto massimo di contributo è fissato a: – 150.000,00 euro per opere cinematografiche e opere televisive; – 50.000,00 euro per documentari; – 25.000,00 euro per opere web e cortometraggi. Modalità e termine di presentazione delle domande Il presente è un bando valutativo a graduatoria con due sessioni temporali per la presentazione delle domande: Prima sessione: entro l’11 aprile 2018; Seconda sessione: dal 4/7/2018 al 4/9/2018. Per informazioni filmcom@regione.emilia-romagna.it Emma Barboni, tel. +39 051 5278753 – Roberto Bosi, tel. +39 051 5273318 – Davide Zanza, tel. +39 051 5273581- Fabio Abagnato, tel. +39 051 5278543 



02 Luglio 2018


AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI DI SCENEGGIATURA FINALIZZATI ALLA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI DI INTERESSE REGIONALE - ART. 5 DELLA L.R. 20 SETTEMBRE 2006, N. 15 “NORME PER LO SVILUPPO DEL CINEMA IN SARDEGNA”  


02 Luglio 2018


AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI DI SCENEGGIATURA FINALIZZATI ALLA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI DI INTERESSE REGIONALE - ART. 5 DELLA L.R. 20 SETTEMBRE 2006, N. 15 “NORME PER LO SVILUPPO DEL CINEMA IN SARDEGNA”  


15 Giugno 2018





16 Maggio 2018

Al via la prima edizione del bando 'CINEPERIFERIE'

La Direzione Generale Cinema – DGC e la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane– DGAAP, presentano la prima edizione del progetto “CINEPERIFERIE”, iniziativa volta al finanziamento di progetti culturali che contribuiscano alla conoscenza dei paesaggi periferici in Italia per valorizzarne le culture. Il programma invita ad interrogarsi sui paesaggi periferici italiani, intesi come territori, non necessariamente lontani dal centro, che vivono realtà di fragilità sociale, economica, ambientale, di difficile accessibilità a servizi e infrastrutture, o ancora dove sono riscontrabili fenomeni di degrado fisico, di marginalità, di disagio sociale, di insicurezza e di povertà. Il fine è quello di conoscere e ripensare il ruolo delle periferie, rivelandone la specifica identità e le potenzialità. Periferie dove vivono comunità, luoghi di aggregazione dove sentirsi profondamente radicati e non esclusi. Due le linee di finanziamento la prima per la realizzazione di rassegne cinematografiche nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale sui temi della periferia e che coinvolgano le comunità residenti; la seconda per la produzione di cortometraggi a carattere documentaristico. Il bando è rivolto per la sezione rassegne a enti pubblici e privati senza scopo di lucro, università, fondazioni, comitati ed associazioni culturali e di categoria, mentre per la sezione cortometraggi a organismi professionali del settore cinematografico e audiovisivo. Le risorse impegnate dalla DGAAP e dalla DGC ammontano a 200 mila euro, per un massimo di 15mila euro per ogni progetto di rassegna e 25mila euro per la realizzazione di cortometraggi, e comunque in entrambe le linee di finanziamento per una copertura non superiore all’80% del budget totale. Per partecipare al bando è necessario registrarsi sul sito http://www.doc.beniculturali.it/ dal 20 marzo 2018 ed entro le ore 12 del 16 maggio 2018.