Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

100autori.it - Centoautori del cinema italiano

100autori

Come iscriversi all'Associazione

La procedura per iscriversi è molto semplice, basta compilare ed inviare uno dei due moduli che troverete nella sezione iscrizioni e pagare la quota associativa annuale.

Cerca nel sito

100autori network

Comunicati stampa

04 Agosto 2011

RACCONTI DI CINEMA & A DUE VOCI - A settembre alla Casa del Cinema di Roma ripartono le rassegne targate 100autori

 

L’Associazione 100autori, grazie al supporto di Roma Lazio Film Commission e alla collaborazione di autorevoli registi e sceneggiatori, rinnova a partire da settembre alla Casa del Cinema di Roma, gli appuntamenti della Rassegna “Racconti di Cinema” e inaugura il nuovo ciclo di incontri dedicati al mondo del documentario “A due Voci”.

I quattro incontri della Rassegna “Racconti di Cinema”, studiati per un pubblico di appassionati, esperti di cinema e per chi opera nel mondo della formazione, rappresentano un’occasione unica di confronto intorno ad importanti film italiani, raccontandone la genesi, attraverso le voci degli ideatori - registi e sceneggiatori – che spiegheranno passo dopo passo come nasce un film. Dall’idea embrionale alla costruzione della storia, dal profilo dei personaggi allo sviluppo della sceneggiatura, senza tralasciare il rapporto spesso decisivo con gli attori e i produttori, ma non solo. Da quest’anno, infatti, i film da vivisezionare, verrano proiettati sia il giorno prima che quello seguente all’incontro d’approfondimento.

La Rassegna si apre (giorno 20 Settembre) con un film intriso di passione civile: Fortapàsc. Insieme al regista Marco Risi, lo sceneggiatore Andrea Purgatori, il produttore Angelo Barbagallo e parte del cast verrà riaperto il caso Siani.

La Rassegna è dedicata anche alla nuova generazione di autori che sta affermando, anche all’estero, una nuova idea di cinema italiano. Il 4 ottobre sarà protagonista il film di Claudio Cupellini, Una vita tranquilla, recentissimo successo di pubblico e di critica alla Festa del Cinema di Roma 2010. Girato tra Italia e Germania e sorretto da un monumentale Toni Servillo, il film di Cupellini è l’affermazione di un promettente gruppo di lavoro, che comprende gli sceneggiatori Filippo Gravino e Guido Iuculano.

“Racconti di Cinema” non è solo… cinema. Com’è nello spirito dei 100autori – Associazione che è dell’audiovisivo e non solo del cinema – la rassegna si riapre alla narrazione seriale con un altro incontro speciale dedicato a Boris (8 Novembre). Parleremo del film ma anche della serie incentrata sulle vicende della troupe di soap opera più amata dal pubblico italiano, e a svelarci tutti i segreti sulla banda del pesciolino rosso interverranno gli autori e registi Luca Vendruscolo, Giacomo Ciarrapico e Mattia Torre.

Chiude il ciclo il 6 Dicembre La doppia ora, di Giuseppe Capotondi, un’inedita – per il panorama cinematografico italiano recente – narrazione a cavallo tra i generi – un po’ noir, un po’ thriller, un po’ horror, un po’ mèlo – che rappresenta un esordio sorprendente e che si è aggiudicato la Coppa Volpi a Venezia 2009 per l’interpretazione di Ksenia Rappoport e si parla già di un remake hollywoodiano.

 

La nuova Rassegna “A due voci”, invece, intende far conoscere al pubblico un genere che in Italia non è ancora sufficientemente noto: il documentario di creazione, che mutua il linguaggio e gli elementi strutturali dei film di finzione per raccontare però una storia del reale con personaggi reali. Documentari e film di finzione che abbiano una storia, un tema, un argomento che rimandino l’uno all’altra, per analogia o per contrasto, verranno affiancati e proiettati nella stessa giornata. Attraverso questo parallelismo, saranno evidenziati i caratteri identificativi delle narrazioni del reale e dei racconti di finzione; saranno messi in relazione i tratti che accomunano un genere all’altro, oppure ne sottolineano le distanze.

Ogni coppia di film sarà programmato all’interno dello stesso pomeriggio e sarà ripetuta per due giorni. Tra una proiezione e l’altra, come per la Rassegna “Racconti di Cinema”, sarà invece previsto l’incontro con gli autori dei film proiettati o con un critico o con un docente di cinematografia che analizzino scene dei due lavori e ne mostrino diversità e similitudini, coinvolgendo il pubblico nella discussione/lezione.

Si parte con La scuola è finita di Valerio Jalongo e A scuola di Leonardo Di Costanzo (26, 27 Settembre e il 1 ottobre); sarà poi presentato Le chiavi di casa di Gianni Amelio insieme a Un silenzio particolare di Stefano Rulli (17,18 e 22 Ottobre). Chiudono il ciclo Mar nero di Federico Bondi e Sognavo le nuvole colorate di Mario Balsamo (7, 8 e 12 Novembre).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Per informazioni: Concetta Gulino, coordinamento@100autori - cell: 366/5096835