Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

100autori.it - Centoautori del cinema italiano

100autori

Come iscriversi all'Associazione

La procedura per iscriversi è molto semplice, basta compilare ed inviare uno dei due moduli che troverete nella sezione iscrizioni e pagare la quota associativa annuale.

Cerca nel sito

100autori network

Speciale Elezioni 2019

29 Maggio 2019

IL MESSAGGIO DI ROBERTO ANDO' - CATEGORIA REGISTI CINEMATOGRAFICI

Il cinema è una forma di vita, diceva Truffaut, e credo che avesse ragione, ma, spesso, oggi, il cinema è altrove, non sugli schermi, nelle sale, ma disperso in quelle strabilianti serie televisive che sembrano in grado di raccontare al meglio il tumulto, vertiginoso e insensato, delle nostre esistenze. È un mutamento epocale, di cui capiremo qualcosa fra qualche anno. Ma il cinema, attraverso piccoli e grandi film, film divertenti e film che graffiano l’anima, continua a esercitare un fascino indiscusso su giovani e vecchi, ed è uno strumento essenziale per auscultare il battito del nostro cuore e quello della civiltà in cui viviamo. Certo, oggi il cinema fa molta fatica a trovare un pubblico e, a volte sembra che in Italia si sia definitivamente perso il piacere di frequentarlo. Spesso, da noi il cinema appare marginale, e rischia d’essere considerato irrilevante. Eppure, e’ pieno di grandi talenti, straordinarie professionalità, e ha una illustre tradizione alle spalle. È una industria strategica del nostro paese e produce occupazione e lavoro, ma, soprattutto continua ad avere un ruolo fondamentale nella percezione che il mondo ha del nostro modo di essere. Le sfide che attendono gli autori di cinema oggi sono più cruciali che mai ed è vitale essere lucidi, autorevoli, e in grado di farsi ascoltare. Stiamo vivendo una lunga dissolvenza e ignoriamo l’immagine che ne verrà fuori, per questo è fondamentale rappresentare al meglio i nostri diritti, i vecchi e i nuovi. Scrivere per il cinema e la televisione, girare film per la sala o per lo schermo televisivo, è un lavoro da fare con grande serietà, con la consapevolezza e l’orgoglio di fare un lavoro meraviglioso e complesso, che merita il giusto rispetto.
Roberto Andò