Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

100autori.it - Centoautori del cinema italiano

100autori

Come iscriversi all'Associazione

La procedura per iscriversi è molto semplice, basta compilare ed inviare uno dei due moduli che troverete nella sezione iscrizioni e pagare la quota associativa annuale.

Cerca nel sito

100autori network

Notizie

28 Novembre 2013

Anica a favore della web tax

Fonte Cinecittanews -

Si è inaugurata questo pomeriggio la nuova serie di incontri che l’Anica organizza con esponenti di rilievo della politica e della società italiana. Il primo ospite è stato l’onorevole Francesco Boccia, presidente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ed estensore di una proposta di legge che mira a tassare i profitti di società estere, derivanti dalla fornitura di servizi online sul territorio dello Stato italiano. L’obiettivo della proposta di legge è di contrastare l’evasione fiscale (in primo luogo di IVA) tipica del commercio elettronico, il quale, attraverso transazioni online che hanno la loro destinazione finale al di fuori dell’Italia, sfuggono al regime di tassazione dei beni e dei servizi venduti sui quali si producono ricavi. All’incontro sono intervenuti il Direttore Generale per il Cinema del MiBACT, Nicola Borrelli e il presidente dell’Anica, Riccardo Tozzi. L’intenzione dell’Anica, espressa da Tozzi e dai molti associati presenti, è di appoggiare senza alcuna esitazione la proposta di legge per sensibilizzare la politica e le istituzioni a favore del settore del cinema e dell’audiovisivo. Di rimando, Boccia ha dichiarato di volersi impegnare a studiare il settore, per conoscerne in maniera più approfondita meccanismi e caratteristiche e comprendere, dunque, dove e come sia possibile intervenire.